Tasse Universitarie 2016/2017

Tasse-Int
In questi giorni di Luglio, come succede ogni anno, si parla di esami da sostenere, di dove passare quei pochi giorni di vacanza che i nostri impegni universitari ci impongono… e di TASSE.

Nel rispetto del ruolo Istituzionale del quale gli Studenti ci hanno investito e nel rispetto del lavoro svolto in sinergia con l’Amministrazione abbiamo atteso l’ufficialità, che è arrivata questa mattina attraverso il verbale della Commissione Tasse, del lavoro svolto.

StudentIngegneria, rappresentata all’interno della Commissione dai suoi rappresentanti eletti in Senato Accademico e in Consiglio di Amministrazione Angelo Lorusso e Domenico Scala ribadisce quale principio per la determinazione delle tasse universitarie per l’anno accademico 2016-17 quello di favorire l’accesso all’Alta Formazione agli studenti meritevoli ma anche a tutti gli altri studenti, sia quelli in condizioni di disagio economico, sia quelli che hanno una condizione economica più vantaggiosa ma che comunque, nel momento difficile in cui si trova il nostro paese, possono trovare difficoltà nel sostenere la spesa che un’istruzione di qualità richiede, nel rispetto di una sana gestione dei fondi provenienti dagli studenti universitari dell’Ateneo salernitano.

In ragione di tale principio, la Commissione all’unanimità elabora e approva le linee guida sintetizzate nella seguente proposta:

POLITICA A SOSTEGNO DELLE FASCE PIÙ DEBOLI E DI RIDUZIONE DELLA CONTRIBUZIONE

La Commissione propone di abbassare l’importo della contribuzione con una riduzione più accentuata per le prime fasce. Nel dettaglio:

  • Intervento sui contributi universitari di I e II livello, ciclo unico e di V.O.
    Si propone di ridurre l’importo dei contributi a carico degli studenti collocati nella prima fascia di contribuzione portandoli da € 365 ad € 300 oltre all’imposta di bollo.
    Si propone inoltre di ridurre di un ulteriore 10% i contributi di iscrizione dovuti dagli studenti collocati dalla seconda alla quarta fascia di contribuzione e del 4% quelli dovuti dagli studenti inseriti nelle fasce dalla quinta alla decima;
  • Adeguamento al tasso d’inflazione programmato
    L’Università non adeguerà le tasse e i contributi universitari al tasso d’inflazione programmata per il 2016, fissato nella misura dell’1%.
    Pertanto si farà carico del mancato aumento minimo indicato.
  • Eliminazione dei contributi a carico dei laureandi che conseguono il titolo accademico tra il 2 gennaio e il 28 febbraio (o 30 aprile per i Corsi di laurea delle Professioni Sanitarie) previsti nella Guida al pagamento delle tasse e dei contributi universitari.

POLITICA A SOSTEGNO DEL MERITO

  • Si propone di rendere stabili, rinnovandole per i prossimi anni accademici, compatibilmente con i vincoli e le disponibilità di bilancio, la misura di politica a sostegno del merito già approvate per l’a.a. 2015/16 così da poter dare la possibilità agli studenti meritevoli di istruirsi gratuitamente.

VOSTRI RAPPRESENTANTI in SENATO ACCADEMICO E CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, Angelo Lorusso e Domenico Scala, NONCHÈ I RAPPRESENTANTI IN CONSIGLIO DEGLI STUDENTI, Michela Della Ratta, Giovanni Siano, Marco Tela, Arcangelo Prisco ed Eredzhep Saryyev, E L’ASSOCIAZIONE STUDENTINGEGNERIA SONO A VOSTRA DISPOSIZIONE IN QUALSIASI MOMENTO PER CHIARIMENTI E PROPOSTE E SONO APERTI AL DIALOGO SU QUALSIASI TEMATICA.

 

StudentIngegneria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *