TASSE 2.0

TASSE: UN PO’ DI CHIAREZZA

Come ogni anno in questo periodo negli organi centrali dell’Università di parla di Tasse, argomento a dir poco critico in un territorio che conta in decine di migliaia gli studenti appartenenti alle fasce più disagiate.
Ed è proprio nella direzione di aiutare le fasce deboli che si colloca l’impegno di Studenti Unisa.
Nella riunione della commissione tasse del 9 Luglio, infatti, abbiamo lanciato la proposta di innalzamento della NO TAX AREA, dopo averne constatato la fattibilità insieme ai rappresentanti degli Studenti in Senato Accademico, Consiglio di Amministrazione e Consiglio degli Studenti.
Dopo la discussione e l’approvazione degli Organi preposti, Consiglio degli Studenti, Senato Accademico e Consiglio di Amministrazione è divenuta ufficiale questa modifica.
Dall’Anno Accademico 2018/2019 la soglia massima di ISEE per l’accesso alla NO TAX AREA è stata alzata da 13000 a 15000 €, una vittoria storica per Studenti Unisa, visto che solo 3 università del Sud, Salerno compresa, hanno soglie più alte di quella minima prevista dalla legge.
Altro importante cambiamento è la proroga del termine di regolarizzazione dei laureandi, precedentemente fissato al 28 febbraio, fino al 30 marzo, quindi un ulteriore mese in cui poter finire gli esami o laurearsi usufruendo dei benefici previsti. Ultimo ma non per importanza, è stato previsto lo stanziamento dei fondi per coprire il bonus di Unisa Premia il Merito anche per l’anno 2018/19.
Quella di oggi è una grande vittoria, che va nella direzione di una università più accessibile, ed è solo il primo passo di quel grande programma che Studenti Unisa vi ha presentato durante le elezioni studentesche, un primo passo che ci da speranza, la speranza di una #UnisacheMigliora.

#StudentiUnisa #Rappresentanza #Tasse #NoTaxArea #Unisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *