Guida alle Tasse 2018/2019

L’estate volge ormai alle porte, ed è bene cominciare a informarci su cosa accade dal prossimo anno in materia di tasse universitarie.

Dall’Anno Accademico 2018/2019 infatti, grazie alla vittoria di Studenti Unisa la soglia massima di ISEE per l’accesso alla NO TAX AREA è stata alzata da 13000 a 15000 €.

Tale legge prevede diverse categorie:
1. Tutti gli studenti che abbiano un ISEE minore o uguale a 15.000 € e allo stesso tempo siano iscritti non oltre il primo anno fuori corso e abbiano sostenuto, tra il 10 agosto 2017 e il 10 agosto 2018 almeno 25 CFU (che si riducono a 10 CFU per gli iscritti al secondo anno accademico), SONO ESONERATI DAL PAGAMENTO DELLE TASSE eccezion fatta per la Tassa Regionale e per le imposte di bollo.
Per gli iscritti al primo anno accademico l’unico requisito da soddisfare è quello relativo al reddito.

Questo provvedimento risulta a dir poco rivoluzionario, perché permette l’accesso a costo quasi zero alle fasce di studenti che rispondono ai requisiti di cui sopra.

2. Tutti gli studenti che abbiano un ISEE compreso tra 15.001 e 30.000€ e allo stesso tempo siano iscritti non oltre il primo anno fuori corso e abbiano sostenuto, tra il 10 agosto 2017 e il 10 agosto 2018 almeno 25 CFU (che si riducono a 10 CFU per gli iscritti al secondo anno accademico) sono tenuti a pagare una quota che sia al massimo pari al 7% dell’eccedenza rispetto alla soglia di 13.000€ e che non possa comunque superare la quota pagata fino ad oggi.
Come nel caso precedente, per gli iscritti al primo anno accademico l’unico requisito da soddisfare è quello relativo al reddito.

3. Con questo simulatore puoi calcolare il contributo onnicomprensivo annuale dovuto per l’a.a. 2018/19 se la tua attestazione ISEE per “Prestazioni per il diritto allo studio universitario” in corso di validità è uguale o inferiore 30.000 euro e se possiedi i seguenti requisiti:

Ti iscrivi al primo anno accademico;
Ti iscrivi al secondo anno accademico e hai conseguito tra l’11 agosto 2017 e il 10 agosto 2018 n. 10 crediti formativi universitari (CFU);
Ti iscrivi ad anni successivi al secondo e fino al primo Fuori Corso e hai conseguito tra l’11 agosto 2017 e il 10 agosto 2018 n. 25 crediti formativi universitari (CFU).
Possiedi requisiti di merito di livello inferiore se:

Ti iscrivi ad anni successivi al primo Fuori Corso e hai conseguito tra l’11 agosto 2017 e il 10 agosto 2018 n. 25 crediti formativi universitari (CFU).
Per il calcolo del numero di crediti (CFU) dei Corsi di laurea del Vecchio Ordinamento si tiene conto che un esame di profitto del peso di un’annualità corrisponde a n. 12 CFU.

4. Tutti gli studenti iscritti a tempo pieno e che non rientrino in nessuna delle categorie finora citate pagheranno un corrispettivo annuo definito dalla seguente tabella:

5. L’Ultima categoria è rappresentata dagli Studenti a Tempo Pieno iscritti da almeno il doppio degli anni della normale durata del Corso di Studi e non in possesso dei requisiti di merito previsti dalle precedenti categorie.
Tali studenti sono tenuti a pagare un importo che possono rilevare dalla tabella di seguito riportata:

ATTENZIONE: I valori indicati in tabella sono al netto di Tassa Regionale e di eventuali Imposte di Bollo.

Per qualsiasi informazione non contenuta in quest’articolo potete contattarci tramite la pagina
Facebook StudentIngegneria
, tramite il nostro indirizzo email (studentingegneriasalerno@gmail.com) o di persona venendo nella nostra sede.

Maggiori info inoltre potete trovarle sulla Guida alle Tasse 2018/2019 emanata dall’Ateneo, consultabile qui:
https://web.unisa.it/uploads/rescue/251/172/Regolamento-I-livello-2018—versione-finale.pdf

Con questa guida abbiamo cercato di darvi un po’ di info utili per facilitarvi la comprensione del nuovo metodo di tassazione adottato dall’Unisa, come sempre restiamo a disposizione per qualsiasi chiarimento.

La tua Associazione

StudentIngegneria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *